Scuola materna Sandro Pertini a Bisceglie

Dettagli progetto

  • Luogo: Bisceglie, provincia di Barletta-Andria-Trani
  • Anno di progettazione: 2015-2017
  • Anno di costruzione: 2015-2017
  • Committente: Comune di Bisceglie
  • Progettista: ing. Luca Peralta (capogruppo mandatario) con 3TI Progetti (mandante)
  • Budget: sup. coperta scuola 900€/mq circa, giardino e piazza 80€/mq

“Terra Madre” è il progetto vincitore del concorso di progettazione per la realizzazione di una scuola materna e una piazza pedonale, indetto dal Comune di Bisceglie, all’interno del Progetto “Qualità Italia” promosso dal MIBAC.

Il progetto è stato inoltre premiato da Legambiente nell’ottobre 2017. Legambiente, secondo i requisiti di Ecosistema Scuola, ha individuato e premiato 10 scuole italiane ritenute virtuose e innovative.

La scuola Sandro Pertini a Bisceglie progettata dall’ing. Luca Peralta è risultata tra le 10 scuole che devono indicare la strada per una nuova cultura scolastica.

photo copyrights Luigi Filetici

photo copyrights Luigi Filetici

Distribuzione planimetrica

L’innovativo impianto planimetrico della scuola è caratterizzato da uno schema che alterna spazi serviti e di servizio definiti da muri paralleli. Quest’ultimo è intercettato da un sistema fluido: un corridoio anulare che definisce l’ingresso principale e abbracciando la corte interna, collega e lega tutte le funzioni interne ed esterne.

Ground floor plan

Ground floor plan

concept diagram - sketch by Luca PeraltaIl progetto evoca un legame profondo, metaforico ed estetico con la Madre Terra. Nella corte centrale, una vera e propria aula all’aperto a forma di grembo materno, sono piantumate essenze tipiche del paesaggio locale con alberi e arbusti della macchia Mediterranea.

In modo simile il giardino perimetrale prevede piccoli orti, alberi da frutta e vivai dove i piccoli utenti possono imparare come frutta, verdura e ortaggi vengono coltivati: un vero e proprio messaggio ecologico che favorisce la scoperta e l’apprendimento attraverso esperienze multisensoriali all’aperto e incoraggia la partecipazione delle famiglie e della comunità locale alla vita scolastica.

Materiali e tecnologie

Il sistema costruttivo

L’edificio è realizzato in setti murari di laterizio armato. Questo sistema costruttivo è stato scelto per le caratteristiche di isolamento/inerzia termica, isolamento acustico e per le eccezionali prestazioni in zona sismica.

photo copyrights Alessandro Peralta

photo copyrights Alessandro Peralta

Caratteristiche innovative del progetto

A rafforzare la spiccata sensibilità ambientale del progetto, si è previsto un uso estensivo di materiali sostenibili e di sistemi passivi che consentono di ridurre il fabbisogno energetico sia nella costruzione che nella gestione dell’opera. Tra questi ultimi bisogna sicuramente citare: il corretto orientamento dell’edificio e dei singoli ambienti, la peculiare forma dell’edificio e la presenza della corte aperta centrale che favorisce l’illuminazione e la ventilazione, i pacchetti di isolamento molto prestazionali dell’involucro esterno, l’utilizzo di vetri camera e a controllo solare, la presenza di pergolati in legno per ridurre l’irraggiamento sulle ampie vetrate.

Tecnologie impiantistiche

Tutto ciò, unitamente all’utilizzo di lampade a LED sia nella scuola che nella piazza, all’utilizzo di energia proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili, alla presenza di una pompa di calore con un elevato COP, ha consentito di raggiungere l’importante obiettivo di “Edificio ad Energia Quasi Zero” in classe energetica A4. In particolare sono presenti e ben integrati con la copertura circa 40KW di pannelli fotovoltaici che consentono di produrre l’energia per il funzionamento della scuola. Grazie inoltre all’innovativo utilizzo di circa 30KW di batterie di accumulo è possibile l’autoconsumo dell’energia prodotta in eccesso, che può così essere  riutilizzata nei giorni di maltempo e nelle ore notturne per illuminare la scuola, il giardino di pertinenza, la piazza e le strade adiacenti.

photo copyrights Alessandro Peralta

photo copyrights Alessandro Peralta

Merita sottolineare che il tetto della scuola prevede un sistema di raccolta e stoccaggio delle acque meteoriche da riutilizzare per l’irrigazione del giardino didattico di pertinenza. La sistemazioni delle aree esterne ha previsto la piantumazione di circa 140 alberi tra lecci, ulivi e alberi da frutta e circa 500 arbusti tipici della macchia mediterranea. Le superfici esterne sono tutte praticabili e interamente drenanti attraverso l’utilizzo di blocchi posati a secco su sabbia nella piazza vera e propria, ghiaia di diverse colorazioni nelle due fasce laterali su entrambe i lati della piazza e nei giardini della scuola, terreno volutamente lasciato incolto per poter osservare la crescita e l’alternarsi delle piante spontanee in limitate porzioni del giardino della scuola.

photo copyrights Luigi Filetici

photo copyrights Luigi Filetici

 

CREDITS
Luogo: Bisceglie (Barletta-Andria-Trani), latitudine 41°13'54.95"N e longitudine 16°30'49.66"E
Anno: 2015-2017
Cliente: Comune di Bisceglie (progetto pubblico)
Superficie/dati dimensionali: sup.coperta scuola 1300 mq, giardino scuola 1600mq, piazza 3750mq
Budget: sup.coperta scuola 900€/mq circa, giardino scuola e piazza 80€/mq circa
Progettista Capogruppo e Direttore dei Lavori: ing.arch. Luca Peralta 
Progetto architettonico e architettura di interni: PERALTA - design & consulting
Progetto Impianti e strutture: 3TI Progetti Italia
Impresa appaltatrice: Manelli Impresa srl (Monopoli)
Stato dei lavori: Opera Completata
CONTATTI
Nome: Luca Peralta (ing., MArchAA, ARB)
Indirizzo: Via Usodimare 62 – 00154 Roma 
Telefono: fisso 06-97603984, mobile 3335975212
E-mail: director@lucaperalta.com 
sito web: www.lucaperalta.com
photo copyrights Alessandro Peralta

photo copyrights Alessandro Peralta

 

FOTO COPYRIGHTS 
©Alessandro Peralta
©Luigi Filetici  

Autore:

Roberta Marcazzan

Roberta Marcazzan

0 commenti Visualizza i commenti Nascondi i commenti

Aggiungi un commento

credits: Adviva - Realizzazione siti web