Opportunità per nuove palestre scolastiche: progetto “Sport Missione Comune – Bando 2017”

Costruire, ristrutturare, potenziare, modernizzare strutture sportive comunali e palestre scolastiche.
E’ questo l’obiettivo del protocollo firmato a Bari dal presidente dell’Anci Antonio Decaro e dal Commissario Straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) Paolo D’Alessio: 200 milioni di euro in mutui saranno messi a disposizione dei progetti di costruzione e riqualificazione delle strutture con una forte attenzione ai territori di minori dimensioni o penalizzati dalla distanza dai centri urbani.

Sport Missione Comune – Bando 2017

I progetti definitivi o esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo devono essere relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole come palestre, comprese le piste ciclabili, compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.

I progetti devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal CONI. Si consiglia di attivarsi il prima possibile per il rilascio all’indirizzo web http://cis.coni.it.

Nell’ambito del Protocollo è stato previsto un plafond di € 100.000.000,00 di mutui con quota interessi totalmente abbattuta. Il limite massimo è di € 21 milioni di contributi, da stipulare obbligatoriamente entro il 31/12/2017. Tutto ciò anche con la finalità di fornire un impulso all’economia attraverso gli investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva e destinato a comuni e unioni dei comuni attraverso l’iniziativa “Sport Missione Comune 2017” di cui:

  • € 50 milioni di mutui per interventi realizzati dai comuni delle aree interne e dalle unioni di comuni;
  • € 50 milioni di mutui per interventi realizzati dagli altri comuni.

Ciascun ente potrà presentare una o più istanze, ognuna relativa ad un solo progetto o lotto funzionale. Esse godranno del totale abbattimento della quota interessi nel limite massimo complessivo di € 2 milioni di mutui (€ 4 milioni per i comuni capoluogo e le unioni di comuni).

Ciascun mutuo potrà godere del totale abbattimento degli interessi sino all’importo massimo di € 2 milioni

L’eventuale quota di ciascun mutuo eccedente l’importo di € 2 milioni godrà di contribuzione negli interessi dello 0,70%.

I mutui oggetto dell’avviso saranno a tasso fisso e avranno una durata massima di anni 15. Nel caso in cui i mutui abbiano durate superiori (fino ad un massimo di anni 30) il contributo concesso a totale abbattimento della quota interessi sarà calcolato sulla durata di 15 anni e distribuito su tutta la durata del piano d’ammortamento.

Le istanze dovranno essere trasmesse a mezzo di posta elettronica proveniente da casella PEC dell’Ente richiedente.  L’indirizzo PEC a cui spedire le istanze: icsanci2017@legalmail.it a partire dalle ore 10:00 del 06/09/2017 e non oltre le ore 24:00 del 28/10/2017.

]

logosmc2_progetto_001.02_low

Ulteriori dettagli, la modulistica e la documentazione necessaria sono disponibili sul sito dell’ICS (clicca qui)

Autore:

Roberta Marcazzan
0 commenti Visualizza i commenti Nascondi i commenti

Aggiungi un commento

Altri articoli in News

Articoli popolari

credits: Adviva - Realizzazione siti web